Contact : 350/5173934 settimi.rossella@gmail.com

Psicologo – cosa quando perchè

Chi è lo psicologo

Lo Psicologo è un professionista che lavora nel campo della salute con competenze e funzioni specifiche.

E’ un professionista che ha conseguito una laurea quinquennale in Psicologia. Dopo la laurea, ha effettuato un tirocinio, con la supervisione di un tutor-professionista iscritto all’Albo professionale. In seguito, il superamento dell’Esame di Stato consente l’iscrizione all’Ordine degli Psicologi e quindi all’apposito Albo Professionale e abilita alla professione.

Cosa fa lo psicologo

Lo Psicologo interviene in tutte le situazioni in cui le condizioni personali e la relazione con l’altro possono costituire fonte di disagio e di difficoltà pratiche ed esistenziali (ad esempio nei diversi ambienti sociali come la famiglia, la scuola, la coppia). In altre parole, attraverso il dialogo, l’ascolto delle emozioni, la conoscenza dei pensieri, l’espressione dei desideri e delle fantasie, l’analisi dei conflitti, leggendo le manifestazioni simboliche, partecipando alla ricerca delle parole per esprimere il disagio personale, il terapeuta punta insieme alle persone allo sblocco di situazioni di impasse e al raggiungimento di uno star bene, per una migliore qualità della vita.

Quando consultare uno psicologo

Nel corso della vita, di fronte a cambiamenti, scelte o eventi particolarmente stressanti, dolorosi e difficili da gestire, si può avvertire un disagio psicologico e/o relazionale che nel tempo può compromettere la qualità della vita limitando la serenità e il benessere psico-fisico.

Il disagio può manifestarsi attraverso l’ansia, la depressione, i disturbi alimentari, i disturbi psicosomatici, la difficoltà nel relazionarsi e comunicare con gli altri (nella coppia, nell’ambiente lavorativo, nelle relazioni amicali, in famiglia), ecc.

In questi momenti spesso non si vedono vie d’uscita, si svalutano le proprie risorse e capacità e si sperimentano sofferenza, paura, stress che possono influenzare negativamente la capacità di operare scelte e la possibilità di vivere in modo adeguato le relazioni interpersonali.

In questo momento è molto importante NON RESTARE SOLI!

Perché rivolgersi ad uno psicologo

La persona riesce a superare un momento di difficoltà, quando ha la possibilità di avere uno “spazio mentale” da dedicare alla trasformazione di se stessa e quando emotivamente è messo in grado di sostenere lo sgretolarsi delle vecchie certezze per trovarne di nuove.

Il compito dello psicologo dovrebbe essere quello di accompagnare le persone ad una più articolata visione della realtà e possibilità di scelta.

Per la persona, riuscire a vedere il problema con occhi diversi vuol dire già cambiare, poiché questo implica un diverso modo di rapportarsi alla situazione..

Chiedere aiuto non è un segno di debolezza o di scarsa indipendenza, ma indica, anzi, la volontà di chiarire e raggiungere i propri obiettivi.

I percorsi psicologici non si rivolgono solo a persone che vivono una situazione di malessere o di disagio, ma possono essere intrapresi anche da persone che posseggono un buon livello di benessere globale, ma che si trovano temporaneamente nella condizione di beneficiare di un focus esterno ed obiettivo in relazione a scelte e momenti di vita complessi o specifiche questioni.

In particolare lo psicologo può collaborare, qualora utile e/o necessario per il benessere del paziente, con altre figure professionali: in particolare con il medico di base, il pediatra, lo psichiatra, il dietologo o consulente alimentare, l’osteopata, il ginecologo, l’ostetrica ma anche con altri professionisti come ad esempio giudici, avvocati, insegnanti, assistenti sociali, educatori, ecc.

Quanto dura una terapia

Ogni intervento psicologico segue i tempi dell’individuo e dipende dalla situazione presentata, dalla motivazione al cambiamento e da molte altre variabili.

La durata della terapia o della consulenza, quindi, non è prevedibile poiché su di essa incidono diversi fattori quali ad esempio la complessità del problema, la capacità, la motivazione del paziente a lavorare su se stesso, il tipo di obiettivo che egli si pone rispetto al cambiamento e il livello di intesa e cooperazione che terapeuta e cliente riescono a raggiungere. Solitamente la frequenza degli incontri è settimanale o quindicinale

ROSSELLA ANGELA SETTIMI Ordine Psicologi Veneto n.7735 P.IVA 04834890289 c.f. STTRSL84D70C743X